Spalato

Spalato

Voglio parlarvi di una cosa molto buona, che ho assaggiato a casa dei miei amici Saverio e Stela.
E’ una ricetta tipica della Croazia, Stela naturalmente, proviene da quella bellissima terra, che ha risentito nella sua gastronomia dell’influenza mediterranea e di quella mitteleuropa.
Furono i greci infatti ad impiantare le viti, cosiccome furono gli ungheresi ad introdurne il goulash.
I Turchi invece si deve il sarma ( una sorta di involtino ripieno di crauti ), mentre dall’Italia arriva la pasta.
Stela è originaria di Spalato, la gastronomia è quella tipica della Dalmazia centrale, con piatti a base di carne bovina e ovina, molto genuina, e di pesce fresco. Buona anche la produzione di formaggio e di verdure.
La Dalmazia produce quello che viene considerato il migliore vino croato, generalmente bianco e più corposo rispetto a quello della Croazia settentrionale.
Il polpo con le patate, e’ una delle specialità di Spalato, è questa e’ la ricetta della famiglia di Stela.
Trascritta dal buon Saverio

Polpo con patate

Polpo con Patate

Ingredienti:
–  1 Polpo di un paio di kg
– strutto
– olio evo
– peperoncino q.b

– 1 cucchiaio di capperi
– 1 cipolla rossa
– 2 carote
– 1 gambo di sedano
– 1 kg di patate
– vino bianco secco
– un cucchiaio di miele

– sale q.b.

Esecuzione
:
Per prima cosa, procuratevi un polpo di un paio di kg, meglio se fresco, altrimenti optate per quello surgelato.
Se lo prendete fresco, pulitelo e nettatelo bene,fino a quando non farà piu’ schiuma ed i tentacoli cominceranno ad attaccarsi sulla pelle delle mani. Congelatelo in modo tale che tutte le innervature si spezzino rendendo

Saverio

lo cosi’ piu’ morbido.
Quando decidete di cucinarlo lo lasciate scongelare in acqua salata o acqua di mare pulita (ammesso che la troviate:-).

Prendete un pirofila da forno e

mettete dello strutto, olio di oliva, peperoncino, capperi, cipolle rosse, carote, sedano, patate tutte tagliate a quarti.

Al centro sistemate il polpo con la testa fra i tentacoli. Vino bianco secco ed un cucchiaio di miele a goccia sugli ingredienti. Sigillate il tutto con la carta alluminio e mettete in forno preriscaldato e ventilato a 200 gradi.
Per la cottura regolatevi controllandolo di tanto in tanto e, bagnatelo con il vino bianco e quando sarà cotto con delle forbici tagliate il polpo e mescolate delicatamente il tutto. Spolverate con prezzemolo tritato finemente a pioggia.
Servite e buon appetito, accompagnandolo anche con un rosso.

Io preferisco la biancolella ghiacciata…

Saverio

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)