Papaveri e semi di papavero

E’ meglio chiarire che i semi di papavero non hanno nulla a che vedere con gli oppiacei di baudeleriana memoria ma possono comunque regalarci un senso di benessere, che vengono spesso utilizzati come spezia per insaporire il pane, le carni, i pesci o altre preparazioni gastronomiche destinate a solleticare i palati più esigenti, ed al gusto uniscono alcune preziose peculiarietà che aiutano il nostro benessere.

Due sono i tipi di semi di papavero, quelli bianchi e quelli neri, che condividono le medesime proprietà facilmente digeribili e molto sfruttati nella medicina naturale per il loro potere calmante del sistema nervoso. Ottimi quindi in caso di stress, sono un sedativo leggero e naturale che si può consumare sia a crudo, in varie preparazioni alimentari, che in infusione.

Torta di semi di papavero

Ingredienti:
– 1/4 di tazza di semi di papavero
– 1 tazza di latte
– 3/4 tazza di burro, ammorbidito
– 1 1/2 tazze di zucchero semolato
– 2 1/4 tazze di farina dolce
– 1 1/2 cucchiaini di lievito in polvere
– 4 albumi, montati a neve
– 1 bustina di vanillina

Copertura:
– 3/4 tazza di zucchero semolato
– 1 cucchiaio di maizena
– 1 1/2 tazze di latte
– 4 tuorli d’uovo, battuto
– 1/2 tazza di noci tritate

Esecuzione:
Mettete a bagno i semi di papavero nel latte per circa un paio d’ore. Setacciate la farina e il lievito insieme. In una terrina, lavorate il burro morbido con la panna e lo zucchero, aggiungete i semi di papavero ed il latte lavorando aiutandovi con una frusta.
Aggiungete gli albumi precedentemente battuti a neve ferma a cui avrete aggiunto la vanillina.
Cuocete in una teglia leggermente unta per circa un ora.

Preparate una crema mescolando lo zucchero con la maizena. Aggiungete il latte ed tuorli d’uovo e cuocete a bagnomaria fino a far addensare il composto, rimestando continuamente.
Spalmate il composto ottenuto sulla torta quando si sarà raffreddata. Cospargete con le noci.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)