Nunzia Schiano e Claudio Biso in "Benvenuti a Sud"

Nunzia Schiano, nasce a Portici, il 16 maggio 1959, dove vive tuttora da ben a 23 anni con il marito, Nico Mucci, e il figlio Francesco.
Ha lavorato veramente tanto per giungere al meritato successo grazie al film di Luca Miniero di “Benvenuti al Sud”, di cui abbiamo ampiamente parlato nelle nsotre pagine, dove interpreta il ruolo della simpatica madre ossessiva di Alessandro Siani.
Tra i suo film al cinema ricordiamo: Vacanze di Natale 2000, per la regia di Carlo Vanzina (1999), South Kensington, sempre di Carlo Vanzina (2001), Il paradiso all’improvviso, per la regia di Leonardo Pieraccioni (2003), Ti lascio perché ti amo troppo, regia di Francesco Ranieri Martinotti (2006), Benvenuti al Sud, per la regia di Luca Miniero (2010), Sul mare, regia di Alessandro D’Alatri (2010), La valigia sul letto,regia di Eduardo Tartaglia (2010)

Angie: – Quanto conta una buona alimentazione per il tuo lavoro?
Nunzia: –  Conta molto,anche se spesso si mangia in modo sbagliato,molto tardi la sera, al ristorante, dove non si può certo controllare la cucina.

Angie: – In Benvenuti a Sud, ci sono molte scene che hanno a che fare con la cucina tradizionale campana, ma anche in altre performance ti sei mai ispirata a qualcosa di culinario?
Nunzia: –  A Museum per Sgruttendio, preparavo degli gnocchi e poi offrivamo una frittata di

Nunzia, in "Benvenuti a Sud Foto di Gianni Fiorito

maccheroni, preparata da noi.

Angie: – Cosa significa per te mangiar bene?
Nunzia: –  Usare prodotti di qualitá, cercare di verificarne la provenienza. Preferisco la qualità alla quantitá.

Angie: – Le tue esperienze lavorative?
Nunzia: –  Ho cominciato con la musica per poi passare al teatro. Ho imparato tanto dai miei incontri con Giacomo Rizzo, Renato Carpentieri,Vanzina, Sironi,Pieraccioni, Claudio Bisio, Anna Bonaiuti, Nino D’Angelo, Alessandro D’Alatri, Nuccia

Angie: – Hai un ristorante oun locale dove preferisci andare a mangiare? Se sì, dove?
Nunzia: –  Il Giardino a Ventotene, il Tallioo a San Giorgio a Cremano.

Angie: – Sei mai stata a dieta?
Nunzia: –  Sono sempre a dieta!

Angie: – Meglio carne o pesce?
Nunzia: –  Pesce.

Angie: – Se fossi un dolce, quale saresti?
Nunzia: –  Millefoglie con crema pasticciera.

Angie:  – Vino?
Nunzia: –  Assolutamente si!

Angie: – Il tuo punto debole?
Nunzia: –  La gola, in tutti i sensi,del resto sono del segno del toro

Angie: – Nel tuo frigo che cosa non manca mai, e nella dispensa?
Nunzia: –  Frutta e verdura, latte, legumi e passat

Pane

e di pomodori.

Angie: – Qual è il piatto che ti piace cucinare di più in assoluto?
Nunzia: –  I primi e i dolci.

Angie: – E quello che ti piace mangiare?
Nunzia: –  La pizza.

Angie: – Come ti definiresti a tavola?

Nunzia: –  Curiosa,ma non troppo!

Angie: – Di cosa sei più goloso? e cosa proprio non ti piace?
Nunzia: –  Adoro pane e pizza,ma non amo le interiora.

Angie: – La cucina e’ fatta anche di profumi, essenze, odori, ne hai uno preferito?
Nunzia: –  L’odore del pane appena sfornato.

Angie: – Non puoi vivere senza…
Nunzia: –  I miei uomini.

Angie: – Che cosa secondo te conta nel sedurre una donna? Una buona cena, o anche il saper cucinare
Nunzia: –  Entrambe le cose,ma sarebbe la perfezione!

Angie: – L’ultimo libro che hai letto?
Nunzia: –  La Kryptonite nella borsa di Ivan Cotroneo

Angie: – Il pezzo musicale che ti mette in moto i succhi gastrici…
Nunzia: –  …spaghetti,pollo e insalatina!!!!!

Angie: – Hobby?
Nunzia: –  Quando il lavoro lo permette,il mezzopunto!

Nunzia Schiano e Alessandro Siani "Benvenuti a Sud" foto Gianni Fiorito

Nunzia con Alessandro Siani "Bnvenuti a Sud" Foto Alessandro Fiorito

Angie: – Qual è il tuo sogno più grande?
Nunzia: –  In questo momento,vedere mio marito camminare di nuovo!
Angie: – Cosa ti dicono più spesso??
Nunzia: –  Ma siete la mamma di Siani?

Angie: – Ti fidanzeresti con uno chef?
Nunzia: –  Penso di no,ne andrebbe della mia salute!

Angie: – Un piatto della tua infanzia?
Nunzia: –  I crocchè della nonna Nunziatina!

Angie: – Oggi si parla di federalismo. Secondo te, esiste anche in cucina?
Nunzia: –  La cucina italiana è tra le migliori al mondo proprio per la sua varietà,si mangia bene in ogni  regione e quindi in tutta la nazione!

Pizza

Angie: – Quale piatto eleggeresti come simbolo dei 150 anni dell’Unità d’Italia?
Nunzia: –  Non ho dubbi LA PIZZA!

Angie: – Dopo la cucina italiana, c’e’ ne qualcuna internazionale che preferisci? Se si’, quale?
Nunzia: –  Tra quelle che ho provato mi diverte molto quella Giapponese.

Angie: – Come definiresti il tuo carattere, da un punto di vista
prettamente gastronomico?
Nunzia: –  un fritto misto all’italiana!

Angie: – Una tua ricetta per i miei lettori
Nunzia: – Babá rustico:

Ingredienti:
– 300 gr.patate lesse;
– 500 gr.farina;
– 2 cubetti di lievito di birra;
– 4 uova;
– 100 gr.burro;
– 50 gr.romano grattugiato
– 50 gr.parmigiano grattugiato
– 1/2 cucchiaio di sale;
– 2 cucchiai di zucchero

Babà Rustico

– Per il ripieno un misto di salumi e formaggi a scelta.

Esecuzione:

Disponete la farina a fontana con al centro il burro e le patate schiacciate.
A parte battete le uova con il formaggio, lo zucchero, il sale ed unitevi il composto a farina e patate.

Alla fine unite il lievito, sciolto in poco latte tiepido.
L’impasto dovrà risu

ltare elastico eventualmente aggiungete altra farina.
Stendete l’impasto e lo farcite arrotolandolo ben stretto.
Ponetelo in una teglia unta forata al centro,facendolo crescere fino a farlo raddoppiare di volume.
Cuoce in forno a 200 gradi per circa 40 minuti, facendlo ben cuocere nella parte inferiore.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Intervista Gastronomica a Nunzia Schiano, 7.0 out of 10 based on 2 ratings