Lello Brak

Raffaele, detto Lello, Bracale, è un ‘appassionato esperto di linguistica, non solo dialettale napoletana ma anche italiana.
Appassionato di gastronomia, raffinato cuoco, mi ha omaggiato di tre buonissime ricette che troverete in queste pagine, ha un suo seguitissimo Blog, dove spesso prendo spunti interessanti per la mia rubrica gastronomica, ed a lui mi rivolgo quando voglio conoscere il significato di arcani e non in più in uso termini dialettali.
La sua ricetta del Babà inoltre è ospitata anche nella mia rubrica mangiar bene su supereva.

Angie: – Quanto conta una buona alimentazione per il tuo lavoro e le tue attività?
Lello: – Poco e niente

Angie: – Hai mai scritto ispirandoti a qualcosa di gastronomico?
Lello: – sí soprattutto ispirandomi ai dolci napoletani, al pane ed alla pasta

Angie: – Cosa significa per te mangiar bene
Lello: – alzarsi da tavola soddisfatto pronto per gustare un buon caffé.

Angie: – Le tue esperienze lavorative?
Lello: – bancario

Angie: – Hai un ristorante o un locale dove preferisci andare a mangiare? Se sì, dove?
Lello: – ne avevo uno che non c’è piú; il titolare si è trasferito nelle Marche

Angie: -Sei mai stato a dieta?
Lello: – sempre ed ancóra

Angie: – Meglio carne o pesce?

Babà al rum


Lello: – carne!

Angie: – Se fossi un dolce, quale saresti?
Lello: – ‘nu bbabbà a rrumma

Angie: – Vino?
Lello: – poco, ma rosso e di sostanza

Angie: – Il tuo punto debole
Lello: – la salute irrimediabilmente fottuta

Angie: – Nel tuo frigo che cosa non manca mai, e nella dispensa?
Lello: – le uova – l’abbondanza

Angie: – Qual è il piatto che ti piace cucinare di più in assoluto?
Lello: – i primi di pasta

Angie: -E quello che ti piace mangiare?
Lello: – vermicelli a vongole – strangulaprievete â surrentina.

Angie: – Come ti definiresti a tavola?
Lello: – epicureo.

Angie: – Di cosa sei più goloso? e cosa proprio non ti piace?
Lello: – amo il pane e la pasta, ma non posso mangiarli; non mi piace il pesce con spine e lische

Angie: – La cucina e’ fatta anche di profumi, essenze, odori, ne hai uno preferito?
Lello: – cinque: prezzemolo, rosmarino, basilico, aglio, cipolla.

Angie: – Non puoi vivere senza…
Lello: – voler bene ed esser voluto bene

Angie: – Che cosa secondo te conta nel sedurre una donna? Una buona cena,
o anche il saper cucinare
Lello: – l’intelligenza e la simpatia

Angie: – L’ultimo libro che hai letto?
Lello: – Michele Topa I briganti di sua Maestà

Angie: – Il pezzo musicale che ti mette in moto i succhi gastrici…
Lello: – ‘o Paese d’ ‘o sole

Angie: – Hobby?
Lello: – ora solo il teatro, prima della malattia anche fotografia, pittura, scultura, costruzione pastori napoletani

Angie: – Qual è il tuo sogno più grande?
Lello: – vedere mio nipote grande, felice, laureato e sistemato

Angie: – Cosa ti dicono più spesso?
Lello: – professore (e non lo sono se non per acclamazione dei miei amici!)

Angie: – Ti fidanzeres

Cianfotta

ti con una cuoca?
Lello: – ho già mia moglie e mi basta!

Angie: – Un piatto della tua infanzia
Lello: – rosamarina al pomodoro e basilico

Angie: – Oggi si parla di federalismo. Secondo te, esiste anche in cucina?
Lello: – certamente sí

Angie: – Quale piatto eleggeresti come simbolo dei 150 anni dell’Unità d’Italia?
Lello: – la cianfotta per l’indegno miscuglio fatto con culture e sentimenti diversi e tutto in danno del meridione!

Angie: – Dopo la cucina italiana, c’e’ ne qualcuna internazionale che preferisci? Se si’, quale?
Lello: – non ne ho altre preferenze,ma vorrei provare quella spagnola

Angie: – Come definiresti il tuo carattere, da un punto di vista prettamente gastronomico?
Lello: -accomodante; riesco a mangiare, senza incazzarmi anche un piatto cucinato male scarso di condimento e di sale!

Due ricette di Lello
Mezzemaniche al sugo di Scorfano e Gamberi
Pastotto Terra e Mare

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)