Ermanno Capelli

“A 16 anni durante le vacanze estive va tutto solo a vivere per 2 mesi in una baita in alta montagna, in Valle Gesso, dove comincia a scrivere la stesura del suo primo romanzo. A 18 anni inizia a lavorare in banca ma il suo sistema nervoso continua a peggiorare sempre di più e lui, dopo 2 anni, si licenzia e va a vivere a Milano con un amico che vuole tentare il successo come cantante. Ed è così che Ermanno inizia a scrivere canzoni.” Fonte Wikipedia


Ermanno Capelli, nasce a Torino e già a 14 anni inizia a scrivere romanzi. A 18 anni si diploma e va a lavorare in banca ma la sua indole ribelle lo spinge a licenziarsi dopo soli 4 anni, trasferendosi a Milano, dove decide di fare l’autore di canzoni. Qui, incontra il cantante napoletano Ciro Sebastianelli che resterà per tutta la vita nel suo cuore, come amico e come artista. Nel giro di pochissimo tempo, Ermanno scrive canzoni per numerosi cantanti di successo tra i quali: Mina, Camaleonti, Mino Reitano, Ciro Sebastianelli, Tiziana Rivale, Dik Dik, Nicola Di Bari, Antoine, Maurizio dei Krisma, Flora Fauna & Cemento e tanti altri. Inoltre Ermanno è l’autore del testo di DOLCE LASSIE sigla dei serial TV LASSIE e di CIAO AMICO sigla dello ZECCHINO D’ORO per sette anni ed anche sigla ufficiale dell’UNICEF.

Yo Yo Denti Di Lupo è considerato da Ermanno il suo primo vero romanzo che lo rappresenta come scrittore e come artista. dal sito Laura Capone Editore

Angie: – Quanto conta una buona alimentazione per il tuo lavoro e le tue attività?
Ermanno: –  Ermanno: – E’ fondamentale una buona alimentazione.

Angie: – Hai mai scritto ispirandoti a qualcosa di gastronomico?
Ermanno: –  Sempre,poichè nei miei romanzi parlo sopratutto d’amore e di s…. e per far bene l’amore devi amare il cibo.

Angie: – Cosa significa per te  mangiar bene
Ermanno: –  Per me mangiar bene significa alzarsi da tavola appagato.. soddisfatto. Dopo aver mangiato bisogn asorridere perchè se sorridi a pancia piena vuol dire che hai mangiato bene…perchè mangiare bene è come fare l’amore!

Angie: – Le tue esperienze lavorative?
Ermanno: –  A 18 anni ero un pazzo: lavoravo in banca! Poi sono diventato NORMALE e ho iniziato a scrivere canzoni e in seguito anche ROMANZI.

Angie: – Hai un ristorante o un locale dove preferisci andare a mangiare? Se sì, dove?
Ermanno: –  Mi piace cambiare spesso ristorante perchè amo sperimentare. Ovviamente se sono in compagnia prima di sceggliere valuto anche i gusti dei miei amici-amiche perciò o scelgo il ristorante di lusso o li porto da Mc Donald’s.

Angie: – Sei mai stato a dieta?
Ermanno: –  Non sono mai stato a dieta….anzi no, scusa, una volta mi è capitato ma forse perchè ero single?!!!

Angie: – Meglio carne o pesce?
Ermanno: –  Il pesce è splendido se cucinato con lo champagne. Non disdegno però la carne alla tartara.

Panna Montata

Angie: – Se fossi un dolce, quale saresti?
Ermanno: –  PANNA MONTATA, naturalmente!

Angie: – Vino?
Ermanno: –  La risposta ti parrà strana:Fragolino oppure champagne.

Angie: – Il tuo punto debole
Ermanno: –  Il mio punto debole: gli occhi dolci di una ragazza che ha una cotta per me…poi se è anche una buona cuoca allora è il max

Angie: – Nel tuo frigo che cosa non manca mai, e nella dispensa?
Ermanno: –  Nella dispensa le spezie e gli aromi orientali. Nel frigo lo champagne, il fragolino e la coca cola perchè non si sa mai…se viene a trovarmi un’amica che ama la coca non posso trascurarla.
Angie: – Qual è il piatto che ti piace cucinare di più in assoluto?

Ermanno: –  La carne alla tartara anche se per farla bene bisogna avere una serata full immersion, per la cena e il dopo cena.
Angie: – E quello che ti piace mangiare?

Ermanno: –  Tutto quello che ha sapori che mi fanno affondare in un’atmosfera da sogno. E naturalmente anche i profumi che mi fanno sognare.

Angie: – Come ti definiresti a tavola?
Ermanno: –  Un divoratore buongustaio moderato.

Angie: – Di cosa sei più goloso? e cosa proprio non ti piace?
Ermanno: –  Sono golosissimo di PANNA.

Angie: – La cucina e’ fatta anche di profumi, essenze, odori, ne hai uno preferito?
Ermanno: –  Il profumo essenza odore che preferisco? PROFUMO DI FICHI FEMMINE!!!

Angie: – Non puoi vivere senza…
Ermanno: –  Non posso vivere senza amore, cibo e viaggi.

Angie: – Che cosa secondo te conta nel sedurre una donna? Una buona cena,o anche il saper cucinare?
Ermanno: – I miei 3 step per sedurre una donna:a)Lo sguardo…di solito faccio il pesce lesso ah ah ah! b)una buona cena c)A volte cucinata da me….dipende da lei naturalmente!

Angie: – Una tua ricetta per i miei lettori
Ermanno: –  Ecco LA MIA RICETTA SEMPLICE SEMPLICE X I LETTORI:
Munirisi di una padella
una noce di burro
due fette di petto di pollo

Petto di pollo

quando il burro si è sciolto, dare una voltata e una girata al pollo e  poi versare 1/2 litro di latte intero
aggiungere sale-scorza-limone
fare cuocere a fuoco lento, voltando e girando più volte la carne di pollo
QUANDO IL LATTE E’DIVENTATO UNA CREMA, si spegne il fuoco e si fa una grattata di noce moscata.
Un piatto delizioso, non impegnativo e veloce. Lo so fare perfino io…

Angie: – – L’ultimo libro che hai letto?
Ermanno: –  Il mio YO YO DENTI DI LUPO, poichè facendo lo scrittore ho sempre meno tempo per leggere gli altri autori.

Angie: – Il pezzo musicale che ti mette in moto i succhi gastrici…
Ermanno: –  Pelle sulla pelle di Riccardo Cocciante e Mi ritorni in mente del nostro mitico Lucio Battisti.

Angie: – Hobby?
Ermanno: –  I miei hobbiy: tennis golf e deltaplano…lo so che sono cose un pò insolite e impegnative e perciò quando non riesco a praticarli mi accontento di belle passeggiate in riva al mare o in montagna.

Angie: – Qual è il tuo sogno più  grande?
Ermanno: –  COMPRARMI UN’ISOLA: questo è il mio sogno. Sognamo che fa bene.

Angie: – Cosa ti dicono più spesso?
Ermanno: –  Che sono strano.

Angie: – Ti fidanzeresti con una cuoca?
Ermanno: –  Una cuoca? Certo che sì, specialmente se è

Bruschetta

BUONA…..come CUOCA…certamente.

Angie: – Un piatto della tua infanzia
Ermanno: –  Pane e aglio, la volgare bruschetta contemporanea.

Angie: – Oggi si parla di federalismo. Secondo te, esiste anche in cucina?
Ermanno: –  Alla politica preferisco un bel piatto di aragoste.Per cui non vorrei mischiare la politica con la cucina. Scusate la mia risposta, ma io sono fatto così.

Angie: – Quale piatto eleggeresti come simbolo dei 150 anni dell’Unità d’Italia?
Ermanno: –  Spaghetti e Ceci?

Angie: – Dopo la cucina italiana, c’e’ ne qualcuna internazionale che preferisci? Se si’, quale?
Ermanno: –  La cucina francese, anche se la cucina ITALIANA è il top.

Angie: – Come definiresti il tuo carattere, da un punto di vista
prettamente gastronomico?
Ermanno: –  Sfizioso e irriverente.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Intervista Gastronomica ad Ermanno Capelli, 10.0 out of 10 based on 2 ratings