Mozartkugel - Palle di Mozart

Tutti conosciamo l’Austria per la Sacher Torte, ma i golosastri e gli amanti sia del buon cioccolato che del pistacchio, conoscono le anche non meno famose Mozartkugeln, letteralmente “palle di Mozart”, che detto cosi’, non è che sia una cosa raffinatissima, e perdonerete sicuramente lo spensierato calembour, soprattutto se già avete avuto modo di leggere qualcosa in riferimento alle impertinenze, anche verbali, del musicista di Salisburgo e della sua grande passione per i pastiche linguistique, soprattutto se con allusioni erotiche.
Il termine teutonico non è dei più facili da pronunziare, per cui alla faccia del bon ton e dell’etichetta poco ci importa di chiamarle col loro nome tedesco, Mozartkugeln, sicuramente originale e molto musicale, ma a noi basta degustare le deliziose “palle” di marzapane e cioccolato, per sentirci in pace con il mondo e un po meno con le diete.
Gli ingredienti principali sono: il marzapane, i pistacchi, la crema di nocciole e la copertura di cioccolato fondente di ottima qualità.

Wolfgang Amadeus Mozart

Sono un’invenzione della antica e centralissima pasticceria Fürst che trovasi li’, nientepopodimenoche dal 1890, e furono realizzate per commemorare il centenario della morte del musicista (avvenuta nel 1791).
Fu il creativo Paul Fürst ad inventarle, pasticciere di Salisburgo, formatosi a Vienna ma che dimenticò di “brevettarle” per proteggerne la ricetta (a danno di Norbert suo pronipote, tuttora vivente).
Così, da quella data, Wolfgang Amadeus Mozart è famoso non solo per la sua musica immortale, ma anche per le sue… palle. Ebbene sì, le palle di Mozart (Mozartkugeln) sono dei gustosissimi cioccolatini esportati in più di 50 paesi nel mondo (pare ne siano vendute finora nel mondo 1.500.000.000).

Nell’anno 1996 la suprema corte di giustizia austriaca ha deciso che il pronipote di Paul Fürst, Norbert, non poteva avere il monopolio sul nome Mozartkugeln, ma è l’unico a poter utilizzare l’attributo originale.

ORIGINAL SALZBURGER MOZARTKUGEL

Ma Vediamo come viene realizzata questa bontà a base di marzapane, crema di torrone ed un cuore di pistacchio, il tutto ricoperto da cioccolato fondente: il cuore verde di pistacchio e marzapane viene infilato su di un bastoncino di legno, viene avvolto da una crema di nougat.
Successivamente, le nostre belle sfere, vengono intinte nel cioccolato fondente ed il bastoncino viene poi poggiato su un asse per far si’ che la pralina si possa asciugare
Il bastoncino viene poi sfilato ed il foro viene imbottito con il cioccolato; infine il cioccolatino viene avvolto in carta stagnola (quella originale è argentata con la scritta blu di Fürst “Original Salzburger Mozartkugel”).

La dicitura “original” viene negata alle altre grandi aziende, come Nestlé e Reber, poiché le loro creazioni non sono artigianali ma il loro delizioso dolcetto viene prodotto in grandi quantità per soddisfare l’enorme domanda in maniera industriale.
Herr Fürst possiede quattro negozi a Salisburgo, dove vende i suoi “Mozartkugeln” originali e con tre dipendenti produce più di un milione di questi cioccolatini all’anno. Un suo cioccolatino costa più di un Euro, mentre quelli degli altri produttori normalmente costano tra i 50 e i 70 Cent.
Mozart nomina spesso il cioccolato, nei suoi scritti privati e nello stesso Don Giovanni.

Fürst a Salisburgo

Onore dunque (e gloria, parafrasando un verso del Don Giovanni) a Paul Fürst, per avere pensato al grande musicista inventando questa prelibatezza ed rendendogli omaggio con il suo nome, una goduria gastronomica che si sposa dolcemente con il suo repertorio musicale regalando ancora più prestigio alla città di Salisburgo, tra le principali mete turistiche d’Europa e di gran lunga la più visitata al mondo fra le patrie dei grandi musicisti della storia.

La Ricetta:
Mozartkugeln Le Palle di Mozart
Ingredienti:
– gr 450 crema spalmabile al cacao e nocciole tenuta per una notte in frigo
– gr 60 marzapane
– gr 30 pistacchi
– colorante verde per alimenti
– gr 150 cioccolato fondente

Mozartkugeln

Esecuzione:
Scottate i pistacchi sgusciati per un attimo in acqua bollente, poi scolateli e strofinateli con un telo per eliminare la pellicina esterna. Frullateli nel mixer e uniteli al marzapane e a 2 gocce di colorante alimentare verde. Con le mani formate delle palline grandi quanto il nocciolo di una ciliegia.
Immergete uno scavino nella ciotola di crema spalmabile e prendete una semisfera di crema. Inserite una pallina verde in questa metà e poi prelevate dal barattolo, sempre usando lo scavino, un’altra semisfera, per ottenere una sfera completa di cioccolato. Disponete le palline così formate su un vassoio foderato di carta da forno e via via mettetele in freezer.
Fate fondere a bagnomaria il cioccolato fondente, infilzate una sfera alla volta in uno spiedo e immergetela nel cioccolato, ricoprendola uniformemente e lasciatele sul vassoio, stavolta in frigorifero, fino al momento di servire.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.5/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Mozartkugeln - Le Palle di Mozart, 6.5 out of 10 based on 4 ratings