Leggende e Tradizioni di San Patrizio

San Patrizio cade il 17 di marzo giorno della sua morte,  e come è ben noto, viene festeggiato da tutte le comunità irlandesi del mondo, oltre che nella nazione di cui è patrono insieme a Santa Brigida e a San Columba di Iona.

Il fiume Hudson in occasione dei festeggiamenti di san Patrizio

Il verde trifoglio  è il suo colore ed è anche la gradazione usata nella bandiera dell’Irlanda, ed è per questa ragione che è anche chiamato verde irlandese. Rappresenta il colore dei trifogli ed è una suggestiva peculiarità dei paesaggi dell’isola, dove sono registrate più di 72 tonalità differenti del colore.

La simbologia del verde è molto sentita anche nei Paesi con una minoranza di origine irlandese (in particolare negli USA). A New York, per esempio, in occasione del 17 marzo St. Patrick’s Day (festa di San Patrizio patrono d’Irlanda), il fiume Hudson veniva tinto di verde; i partecipanti alla parata devono indossare almeno un indumento di questo colore.

Alcune persone dal temperamento artistico, pur senza un collegamento alla festa irlandese, considerano il 17 marzo come festa del colore verde. Queste persone festeggiano partecipando a ricevimenti con solo addobbi verdi, mangiando solo cibi di colore verde.

Venerato sia dai cattolici che dagli ortodossi, Maewyin Succat, scelse successivamente il nome latino di Patrizio.
Era figlio di Calphurnius e Conchessa, appartenenti ad una famiglia nobile romana.

San Patrizio

Molte sono le leggende legate alla sua vita.  Secondo la tradizione irlandese, in Irlanda non ci sarebbero più serpenti da quando San Patrizio li cacciò in mare.

Questa leggenda è strettamente legata a quella della montagna sacra irlandese, Croagh Patrick, sulla quale il santo avrebbe trascorso quaranta giorni, gettando alla fine una campana dalla sommità del monte nell’attuale Baia di Clew per scacciare i serpenti e le impurità, formando le isole che la contraddistinguono.

In tutta l’Irlanda ci sono centinaia di pozzi che dedicati a San Patrizio o a Santa Brigida o ad altri numerosi santi locali.
I pozzi sono da sempre importanti perché fonte di acqua pulita e, per questo, sono stati spesso associati alla cura, soprattutto degli occhi.

il pozzo di san Patrizio ad Orvieto in Umbria

In seno alle religioni antiche i pozzi furono spesso ricollegati alle divinità femminili, che li custodivano come fonte di vita e ingresso al cuore della terra. Con l’avvento del Cristianesimo molti pozzi furono cristianizzati e chiamati con nomi di santi.

E, risale infatti al medioevo invece, la leggenda del pozzo di San Patrizio legata
ad una profonda caverna posta sull’isolotto del Lough Derg (Donegal), Repubblica d’Irlanda. Si racconta che, la caverna era stata indicata da Cristo a san Patrizio, solito ritirarsi in
preghiera nell’isola, affinché potesse mostrare le pene dell’Inferno ai fedeli più increduli, che vi si fossero avventurati sino a raggiungere il fondo.
In cambio costoro avrebbero ottenuto la remissione dei peccati e l’accesso al Paradiso. Successivamentwe la caverna divenne meta di pellegrinaggio, sino a quando, nel 1457, papa Callisto III ne impose la sua chiusura.

Ghirlanda di trifogli

Il trifoglio  (shamrock) emblema irlandese fu utilizzato dal santo per spiegare agli irlandesi il concetto cristiano della Trinità, sfogliando le tre piccole foglie legate ad un unico stelo.
Durante il St. Patrick’s Day non può mancare un dolce! La Irish Cream Chocolate Mousse Cake è una ricca torta al cioccolato creata dallo chef Geri Gilliland originaria di  Belfast ma attualmente residente in Santa Monica (California)
La  torta di cioccolato è formata da strati di pan di Spagna bagnati con una deliziosa crema di whiskey irlandese. L’esterno, invece, è impreziosito da libidinosi riccioli di cioccolato che le danno un vero tocco di classe.

Torta di color verde per san Patrizio

La ricetta recuperata nel mio girovagare in rete, da un sito irlandese e tradotta in italiano, non è sicuramente delle più semplici, ma per chi si diverte a sperimentare e a far degustare torte nuove può essere un delizioso spunto innovativo di pasticceria.
Bisogna anche dire, che, visto che il verde è il colore di san patrizio, molti utilizzano del colorante verde per la realizzazione della torta, o nella crema oltre all’irish coffe viene aggiunto dello sciroppo di menta, rendendo la preparazione molto, ma molto particolare, ma ognuno di voi si potrà divertire con il suo estro creativo.

Ma veniamo agli ingredienti e alla preparazione:

Irish whiskey cream

Per la Mousse:
Ingredienti:
- 4 uova grandi
- 1/3 di tazza di zucchero
- 340 g di polvere di cioccolato
- mezza tazza di panna montata fresca di frigo
- 1/4 di tazza di Irish Cream (in alternativa anche il Bayles)

Esecuzione:
In un capiente recipiente frullate le uova e lo zucchero.
Sistemate il recipiente sopra una pentola d’acqua bollente facendo attenzione al fondo della ciotola che non tocchi l’acqua.
Amalgamate aiutandovi con una frusta in maniera regolare per circa 5 minuti.
Togliete il recipiente da sopra l’acqua e con il mixer elettrico montatee le uova fino a quando il composto non diventi omogeneo, per circa 10 minuti.
A parte, in un altro recipiente fate sciogliere il cioccolaro a bagno maria aspettando che diventi perfettamente fuso e compatto.
Lasciate raffreddare.
Ora aggiungete al composto di uova la crema di liquore e successivamente anche il cioccolato.
Coprite e lasciate riposare per almeno 4 ore.

Happy-St-Patricks-Day

Per la Torta
Ingredienti:
- 6 uova grandi
- 3/4 di tazza per lo zucchero
- 2 cucchiaini di caffè istantaneo in polvere
- un pizzico di sale
- 1 tazza di farina

Esecuzione:
 Preriscaldate il forno a 175°.
Imburrate una tortiera e posizionate sul cui fondo metterete della carta da forno.
Con il mixer elettrico sbattete le uova, lo zucchero, il caffè e il sale fino a realizzare un composto denso ed omogeneo.
Aggiungete anche 1/3 della farina e continuate a mescolare fino ad ottenere un impasto compatto.
Rimestate ancora per un po e, sistemate il vostro composto nella tortiera.
Cuocete in forno per circa 35 minuti.
Affondate uno stuzzicadenti nell’impasto per verificare la cottura: se esce perfettamente pulito, senza residui, allora la vostra torta sarà pronta e potrete tirarla fuori forno.
Con un coltello fate dei piccoli tagli lungo il bordo per allentare la torta.
Lasciate riposare in luogo fresco e avvolta dalla pellcola.

Per lo Sciroppo al whisky
Ingredienti:
- 2/3 di tazza di zucchero
- 5 cucchiai di acqua
- 5 cucchiai di Irish Whisky (Bailey’s)

Esecuzione:
Preparate uno sciroppo mescolando acqua e zucchero in un pentolino a fuoco basso fino a quando lo zucchero non si sia sciolto completamente, poi aumentate la fiamma e portate ad ebollizione.
Togliete dal fuoco ed aggiungete il whisky.
Lasciate riposare. Anche in questo caso, potrete prepararlo un giorno prima.

Tavola decorata per san patrizio

Composizione del dolce:
Con un coltello affilato tagliate la torta orizzontalmente in 3 strati.
Posizionate lo strato (più spesso degli altri) che farà da base sul fondo di un piatto.
Spennellate prima la base con lo sciroppo sciroppo e poi stendete la mousse.
Posizionate il secondo strato di torta sopra il primo e ripetete l’operazione e a seguire farete la stessa cosa anche con il terzo strato.
Livellate bene lo strato finale di mousse e con quella avanzata ricoprite anche i bordi della torta.
Lasciate riposare in frigo in attesa della decorazione.
A questo punto della ricetta, per semplificare il tutto decorate a vostro piacimento e fantasia.
Se invece desiderate seguire la ricetta originale, proseguite nella lettura per la preparazione dei decori!

Riccioli di cioccolato

Torta di san Patrizio

Ingredienti:
- 340 g di cioccolato fondente
- zucchero in polvere
- un pelapatate

Esecuzione:
Ammorbidite il cioccolato a temperatura ambiente: operazione fondamentale altrimenti se dovesse risultare troppo freddo verr grattugiato, mentre se è troppo caldo viene tagliato a fettine.
Servendovi del pelapatate fate cadere su una teglia i riccioli di cioccolato, cercando di non sovrapporli.
Con l’aiuto di uno stecchino di legno sollevate i riccioli e decorate la vostra torta.
Evitate di toccarli con le dita per non scioglierli.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 2.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Leggende e Tradizioni di San Patrizio, 2.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un Commento