Il signor John Harvey Kellogg, era sovraintendente di un sanatorio, ma principalmente  un avventista del settimo giorno, e gli avventisti, si sa, praticano una severissima dieta

Chiesa avventista del settimo giorno

vegetariana da cui sono esclusi alcolici, tabacco, caffeina, e non a caso un proverbio italiano recita Bacco, tabacco e venere riducono l’uomo in cenere, ma fattosta che i nostri amici avventisti, del settimo giorno, sono protestanti ed hanno come principale carattere distintivo l’osservanza del sabato (l’originale settimo giorno della settimana giudeo-cristiana), come giorno di riposo settimanale, inoltre sono  particolarmente conosciuti per  la loro proposta di uno stile di vita naturale (vegetarismo).
La chiesa avventista, attualmente conta 17,214,683 membri con una presenza missionaria in circa 200 nazioni e territori etnicamente o culturalmente diversi. La chiesa amministra in tutto il mondo numerose scuole, ospedali e case editrici come pure un’agenzia internazionale di sviluppo denominata ADRA (Adventist Development & Relief Agency). (cfr. wikipedia)

Il dottor John Harvey Kellog

A metà del 1800, quando la Bibbia fu stampata su larga scala e divulgata, finalmente in molti ebbero la possibilità di leggerla diventando anche consapevoli del monito che veniva essi dato circa la salute. Difatti, nell’ Apocalisse 14:7 si dice di “dare gloria a Dio”.  In molti pensarono: “come possiamo dare gloria a Dio?”., la risposta era molto semplice: “possiamo dare gloria a Dio seguendo i Suoi comandamenti”. Ma gli avventisti andarono oltre leggendo a fondo trovando così altri modi e facendo riferimento ai  1 Corinzi10:31: “Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate alcun’altra cosa, fate tutte le cose alla gloria di Dio”. Si può anche dare gloria a Dio mangiando e bevendo nel modo corretto.

1 Corinzi 6:19-20: “Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi, il quale voi avete da Dio, e che voi non appartenete a voi stessi? Infatti siete stati comprati a caro prezzo, glorificate dunque Dio nel vostro corpo e nel vostro spirito, che appartengono a Dio”.

Dio desidera dimorare dentro i Suoi figli, ma non può farlo se il corpo è contaminato; esso non è il nostro corpo, ma appartiene a Dio, ed è da usare per la Sua gloria.

Dio è molto esplicito in questa area, ed ancora 1 Corinzi 3:16-17 dice: “Non sapete voi che siete il tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi? Se alcuno guasta il tempio di Dio, Dio guasterà lui, perché il tempio di Dio, che siete voi, è santo”. Dio dice che se noi ci ostiniamo a contaminare il corpo, Lui ci distruggerà.

…Studi effettuati hanno evidenziato che gli avventisti hanno oltre il 50% in meno di probabilità di incidenza del cancro.

Studi effettuati hanno evidenziato che gli avventisti  hanno oltre il 50% in meno di probabilità di incidenza del cancro.

E, questo è un dato di fatto basta utilizzare il celeberrimo “Google” ed inserire parole chiave tipo “avventisti meno cancro”, e vedrete quanti risultati verranno fuori!

Loro hanno oltre il 50% di possibilità in meno di prendersi il cancro, perché seguono i principi biblici di salute per una vita abbondante, avendo una dieta vegetariana, vivendo uno stile di vita sano e felice. Come risultato, in media loro vivono anche 12 anni in più rispetto alla media degli uomini moderni di oggi.

Ma ritorniamo Mr John Harvey Kellogg ed ai suoi famigerati corn flakes che furono inventati nel 1894 in Michigan.
Di professione medico sosteneva che,  inclusa l’astinenza sessuale, bisognava, per una condotta di vita più sana e conforme ai dettami della sacra bibbia, eliminare dalla dieta

Corn Flakes

dei sui pazienti anche i dolcicibi piccanti perchè ritenuti afrodisiaci…insomma per i poveri pazienti e tutti i parenti di Kellogg l’alternativa sarebbe stato un bel suicidio collettivo di massa se per puro caso, un giorno dei semi di grano cotto messi a raffreddare, furono del tutto dimenticati, con il risultato che il grano si raffermò e non potendolo però buttare perchè poveri in canna, e non avendo altri soldi per fare rifornimenti, decisero di appiattirli con dei rulli, credendo di ottenere ( secondo loro!!!) delle sfoglie lunghe.
Ottennero invece i flakes (fiocchi) che tostarono e servirono ai loro pazienti. Questo è quanto accadde il 14 aprile 1984, il 31 maggio il prodotto fu brevettato con il nome di GRANOSE!
Come accade in tutte le migliori  famiglie, i due fratelli KELLOG, Jonh Harrvey e Will Keith litigarono, perchè il secondo essendo più permissivo avrebbe voluto aggiungere lo zucchero a quei cereali poco appetibili e già… togli il sesso, togli la carne, togli gli alcolici, ed il tabacco, almeno lo zucchero lo vuoi concedere? Ma non ci fu nulla da fare, John Harvey, era talmente fissato con la sua dieta che fu imperturbabile e si rifiutò e quindi Will Keith Kellogg, nel 1906 fondò creò la KELLOG’S!!!

E questa è la storia dei cereali più famosi nel mondo, che ogni mattina compaiono sulle tavole per la colazione di tantissima gente, ma le mamme si industriano, cercando sempre idee saporite per i loro pargoli, ed è cosi’ che con i corn flakes, vengono realizzati

rosa del deserto

dei buonissimi biscotti, che qualcuno chiama anche “rose del deserto”,  poichè nella forma ricordano il famoso minerale giallo ocra composto da cristalli di gesso, che si forma in determinate condizioni climatiche (zone desertiche).
Le ricette sono tante e tutte molto simili, ciò che cambia è l’aggiunta di vari ingredienti per renderli più saporiti, a seconda dei propri gusti e desideri, all’impasto si può aggiungere dell’uvetta, pinoli, pezzetti di cioccolata, e addirittura farina di mandorle, di cocco, e anche pezzetti di pistacchio.

Vi propongo queste ricette:

Biscotti ai corn flakes tradizionali tradizionali
Ingredienti:
– 2 uova intere
– gr 150 di zucchero
– gr 150 di burro sciolto (o 150 ml di olio di semi)
– gr 280 di farina
– 1 limone grattugiato
– 1 bustina di vaniglina
– 1 bustina di lievito per dolci

Biscotti ai corn flakes

Esecuzione:
Lavorate le uova con lo zucchero, il limone grattugiato e la bustina di vaniglina;
aggiungete il burro sciolto (o l’olio di semi), poi la farina ed infine la bustina di lievito;
appena l’impasto è pronto sistemate i corn flakes in una zuppiera, prendete con un cucchiaino un po’ d’impasto e fatelo scivolare nei corn flakes;
aiutandovi con le mani formate delle palline;
mettete i biscotti sulla teglia ricoperta con carta da forno;
infornate per 10 minuti;
dopo la cottura cospargeteli con lo zucchero a velo.

Biscotti ai corn flakes con gocce di cioccolato
Ingredienti:
– gr 300 di farina
– 3 uova
– gr 150 di zucchero
– 1 cucchiaino di lievito per dolci
– gr 100 di burro fuso
– gr 100 di gocce di cioccolato fondente
– 1 vanillina
– 1 limone grattugiato
– corn flakes q.b
– zucchero a velo q.b.

corh flakes

Esecuzione:
In una terrina battete le uova e lo zucchero, unite la farina, la vanillina, la buccia del limone grattugiato, il sale e il lievito. Mescolate bene e poi unire il burro fuso. Amalgamate tutti gli ingredienti usando un cucchiaio, poiché il composto sarà morbido ed appiccicoso, infine unite il cioccolato. Preparate una ciotola con un bel po’ di corn flakes, prendete il composto a cucchiaiate e tuffatelo sui cereali facendo in modo che si attacchino per bene. Mettete i biscotti in una teglia rivestita di carta forno distanziandoli bene, dato che durante la cottura, cresceranno. Cuocete a 180° per 15 minuti. Quando saranno freddi, spolverate con zucchero a velo.

Biscotti ai corn flakes con uvetta e pinoli
Ingredienti:
– gr 300 di farina
– gr 200 burro ammorbidito
– gr 150 zucchero
– 2 uova
– 1 cucchiaino di lievito x dolci
– 1 bustina di vanillina
– 1 pizico di sale
– la scorza di un limone grattugiato
– Uvetta, pinoli e corn flakes q.b.

Esecuzione:
In una terrina battete le uova e lo zucchero, unite la farina, la vanillina, la buccia del limone grattugiato, il sale e il lievito. Mescolate bene e poi unite il burro fuso ed infine l’uvetta precedentemente ammorbidita in un po di rum ed i pinoli. Amalgamate tutti gli ingredienti usando un cucchiaio, poiché il composto sarà morbido ed appiccicoso, infine unite il cioccolato. Preparate una ciotola con un bel po’ di corn flakes, prendete il composto a cucchiaiate e tuffatelo sui cereali facendo in modo che si attacchino per bene. Mettete i biscotti in una teglia rivestita di carta forno distanziandoli bene, dato che durante la cottura, cresceranno. Cuocete a 180° per 15 minuti. Quando saranno freddi, spolverate con zucchero a velo.

Biscotti ai corn flakes e farina di cocco
– gr 200 di farina
– gr 125 di farina di cocco
– gr 200 di burro
– gr 100 di zucchero
– 2 uova
– gr 100 di mandorle pelate e affettate
– 1/2 bustina di lievito vanigliato
– corn flakes
Esecuzione:

corn flakes

In una ciotola battete lo zucchero, le uova ed burro ammorbidito a pezzetti
fino ad ottenere un composto omogeneo. Unite quindi la farina di cocco
e amalgamatela al composto aiutandovi con un cucchiaio
Aggiungete quindi farina e il lievito setacciati lavorando ancora
Aggiungete infine le mandorle spellate e affettate ed incorporatele all’impasto

Nel frattempo foderate la teglia con carta da forno e mettete i corn-flakes in una ciotolina; aiutandovi con due cucchiai prendete un po’ di impasto e, lasciatene cadere mezzo cucchiaio nei corn flakes, aiutandovi con l’altro cucchiaio

Girate l’impasto nei corn flakes questa operazione farà si’ che si attacchino; quindi premete delicatamente tra le mani per far penetrare anche un po’ di cereali all’interno e sistematele un po’ distanziate tra di loro nella teglia. Infornate a 180° fino a quando saranno leggermente dorati (circa 15 minuti)
Fateli freddare sulla teglia stessa e sistemateli in un piatto da portata, cospargendoli di zucchero a velo

Biscotti ai corn flakes e Mandorle
– gr 500 farina 00
– 5 uova
– gr 150 burro
– gr 150 zucchero
– gr 150 farina di mandorle
– 1 bustina di lievito per dolci
– vanillina
– limone grattugiato
– corn flakes q.b.

Biscotti ai corn flakes e mandorle

Esecuzione:
Lavorate le uova e lo zucchero, la vanillina ed il limone grattugiato fino ad ottenere un composto spumoso.
Aggiungete il burro ammorbidito a temperatura ambiente ed amalgamate.
Unite le due farine. Infine incorporate al composto il lievito per dolci.
Preparate una ciotola con un bel po’ di corn flakes, prendete il composto a cucchiaiate e tuffatelo sui cereali facendo in modo che si attacchino per bene. Mettete i biscotti in una teglia rivestita di carta forno distanziandoli bene, dato che durante la cottura, cresceranno. Cuocete a 180° per 15 minuti. Quando saranno freddi, spolverate con zucchero a velo.

e dulcis in fundo, sempre utilizzando i famigerati cereali ecco questa ottima ricetta di gustosi docetti , tratta dal blog golose dolcezze.

Dolcetti ai corn flakes e cioccolato fondente

Dolcetti ai corn flakes e cioccolato fondente

Ingredienti per 4 persone
– gr 250 di cioccolato fondente
– gr 100 g di corn flakes alla frutta secca
– gr 40 di nocciole spellate
– gr 40 di noci sgusciate

Esecuzione:
Fate tostare la frutta secca in un padellino antiaderente, senza alcun condimento, per circa i minuto, mescolando spesso, poi lasciatela intiepidire e tritatela piuttosto grossolanamente.  Spezzettate il cioccolato e fatelo sciogliere a fuoco dolce in un pentolino a bagnomaria, mescolando spesso con un cucchiaio. Unite la metà dei cereali, delle nocciole e delle noci e mescolate con cura fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Trasferite il composto ottenuto a cucchiaiate su una placca foderata con carta da forno, in modo da ottenere tanti mucchietti irregolari che terrete leggermente distanziati fra loro.
Distribuite sopra il resto della frutta secca e dei cereali. Lasciate infine solidificare i dolcetti a temperatura ambiente per qualche ora prima di servirli.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.3/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Il signor Kellog, i suoi cereali e variazioni sul tema "Rose del deserto" o biscotti ai corn flakes, 6.3 out of 10 based on 4 ratings