Lo zuccherino montanaro bolognese, rientra nell’ Elenco dei prodotti agroalimentari

zuccherini

zuccherini

tradizionali dell’Emilia-Romagna,  antico dolce della montagna , bolognese. è un biscotto caratterizzato dalla presenza  nell’impasto di semi di anice o aroma naturale di anice e ricoperto da una glassa composta essenzialmente da zucchero e liquore di anice.
Nel comune di Grizzana Morandi, il 15 di agosto, a partire dalla tarda mattinata vengono allestiti stand per le vie del paese per la tradizionale sagra di Re Zuccherino.


Ricetta che ritroviamo In molti parti d’Italia ed in alcune si fanno proprio per la ricorrenza dell’l’Assunta. In Maremma questi biscotti nel cui impasto ci sono uova, farina, zucchero e anice assumono la forma dell’8, altrove hanno invece una semplice forma di ciambella.

In Calabria nell’impasto non c’è l’anice ma uva passa, noci e mosto d’uva, mentre In

Taralli glassati di Castellammare

Taralli glassati di Castellammare

Campania molto simili sono le ciambelle sono ricoperte di una glassa di zucchero e noi li chiamiano taralli, famosi quelli di Castellammare.
In un paese sull’appennino tosco emiliano, non molto distante da Bologna, la ciambellina all’anice prende il nome di zuccherino montanaro. Era tipico delle feste nuziali, ma a ferragosto si celebra la sua sagra, con tanto di palio delle contrade dove a correre sono gli asini.

Gli ingredienti dello Zuccherino sono: farina di grano tenero, zucchero semolato, burro, semi di anice o aroma naturale di anice, sale, olio extravergine di oliva, strutto, lievito.

Per la glassa in particolare: zucchero semolato, liquore a base di anice, acqua.

Glassa di zucchero

Glassa di zucchero

Ingredienti
– 1 Kg. Farina 00
– 300 gr Zucchero
– 200 gr Burro
– 6 Uova
– Un pizzico di sale
– A piacere un pizzico di semi di anice

Esecuzione
Per ottenere una buona pasta bisogna amalgamare omogeneamente la farina, le uova, lo zucchero e il burro. Quando l’impasto è uniforme si possono aggiungere i semi di anice o l’aroma naturale di anice, quindi si mescola nuovamente il tutto. Si procede preparando una sfoglia di circa 2 centimetri di spessore tagliata “a filo” mediante appositi stampi circolari oppure lavorando l’impasto fino ad ottenere una sorta di cilindro di pasta del diametro di circa 2-3 centimetri, successivamente tagliato a strisce di lunghezza variabile tra 10 e 25 centimetri.

semi di anice

semi di anice

I dischetti ottenuti vanno bucati al centro, mentre le strisce di pasta, derivanti dalla seconda procedura, vanno ripiegate ed unite alle estremità. Si ottiene così una sorta di piccola ciambella bucata al centro di circa 4-8 centimetri di diametro. Si passa successivamente alla cottura in forno. Una volta cotti i biscotti vengono ricoperti di glassa ottenuta facendo bollire assieme: liquore di anice, zucchero e acqua fino ad ottenere un amalgama denso.

Glassa per circa 50 ciambelle
Ingredienti
– gr 150 di zucchero
– Un bicchiere di anice forte
– Un cucchiaio di zucchero di vaniglia
– Un cucchiaio di farina
– La buccia di un limone

Esecuzione:
Unite tutti gli ingredienti sbattendoli energicamente in un pentolino; cuocete a calore medio mescolando la vostra glassa fino a quando non si addensa. Stendetela sui vostri biscotti gia raffreddati e lasciate asciugare

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Lo zuccherino Montanaro, 5.5 out of 10 based on 2 ratings