AngieCafiero.it

E' inutile versare rum…

Category: Eventi

Intervista Gastronomica a Giuseppe Petrarca

Inchiostro rosso

Inchiostro rosso

Inchiostro rosso è il romanzo di esordio di Giuseppe Petrarca, un medical thriller, che racconta la drammatica realtà dei traffici e degli affari delle case farmaceutiche.
Il protagonista è Davide, ventiseienne e perciò nel pieno della vita.

La sua esistenza viene devastata da una malattia che lo consuma, fino a costringerlo su di una sedia a rotelle.
C’è una sola via di fuga: la lettura.

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Intervista gastronomica al dr Ciro Amendola, direttore della Gazzetta Ufficiale e amico di Alfonso Celotto

alfonsocelottoIl dr. Ciro Amendola, nasce dalla fantasia di Alfonso Celotto, e chissà che non sia anche un po il suo “alter ego”, al suo primo divertente romanzo, una storia d’amore di altri tempi, struggente in cui si affrontano temi delicati con

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)

Intervista Gastronomica a Giusella De Maria

Giusella De Maria - Non sono ipocondriaca

Giusella De Maria – Non sono ipocondriaca

Miss Giusella De Maria, ha un suo blog, molto carino e divertente e che vi invito a visitare http://www.giusellademaria.it/, naturalmente dopo aver letto la mia intervista.
La nostra Giusella è anche lei campana, nata a  Vico Equense, 29 anni fa, e, vive tra Cava dei Tirreni e Parma, dove insegna italiano agli stranieri ed al contempo coltiva la passione per la scrittura, cosi’ si aggiunge dunque a quel bello e folto gruppo di scrittori della nostra terra che riesce ad

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

Le Delizie di Sant’Antonio da Padova

Tra i santi più noti e venerati nel nostro paese, particolare attenzione merita Antonio da Padova, il “santo dei miracoli”, che fa ritrovare le cose perdute, ma è

Sant'Antonio da  Padova

Sant’Antonio da Padova

soprattutto un grande maestro spirituale, così come indica il titolo di “dottore evangelico” attribuitogli dalla Chiesa Cattolica.
Padova è la città del Santo, qui sono custodite le sue spoglie, e dunque il suo culto è molto sentito.
Fernando Martins de Bulhões nacque a Lisbona il 15 agosto 1195 in portoghese Santo António de Lisboa, religioso canonizzato dalla Chiesa cattolica e proclamato nel 1946 dottore della Chiesa.
Abbraccia la vita monastica a Coimbra dal 1210 (fu monaco agostiniano) e, successivamente dal 1220 frate francescano. Viaggiò molto, vivendo prima in Portogallo quindi in Italia ed in Francia.

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.0/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)

Incontro con Anna Scafuri all’American Bar “La Favorita” di Sorrento

Di Anna Scafuri, non si puo’ parlare che bene, una gran bella persona, cosa che non tutti sanno, e che forse, possono immaginare certo, ma solo chi ha avuto il privilegio di conoscerla puo’ affermarlo, ineccepibile dal lato professionale, è una delle migliori esperte

Io con Anna Scafuri

Io con Anna Scafuri

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Fatti Mangiare dalla Mamma

Tutto è cominciato con il micidiale Facebook che mi porta ogni giorno ad interagire con tantissime persone, ed anche scrittori, visto che una delle mie passioni è estrapolare dalle

Fatti mangiare dalla mamma

Fatti mangiare dalla mamma

pagine di romanzi famosi e non, capitoli e paragrafi che raccontano del cibo, e intervistare pazienti scrittori noti e meno noti, personaggi di spettacolo, cultura e politica, e chiunque abbia a tiro, ogni occasione è un ottimo pretesto per discutere di cose buone.

Silvia Longo da me intervistata è stata il mio tramite, e mi ha segnalato l’importante iniziativa letteraria coordinata da

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)

Una polpetta ci salverà – Anna Scafuri il 30 novembre ospite de “La Favorita” a Sorrento

Una polpetta ci salverà. Con 120 ricette degli chef di tutta Italia di Giancarlo Roversi e Anna ScafuriGiunti Editore 192 pagine 12 euro)

Una polpetta ci salverà

Una polpetta ci salverà

I giornalisti Giancarlo Roversi e Anna Scafuri compiono un viaggio intorno alla polpetta in compagnia di illustri italiani che la osservano da ogni punto di vista – culinario, sociologico, storico… – e ci portano alla scoperta delle polpette d’autore servite ai quattro angoli della penisola.

Mescolare ingredienti tagliati in finissimi pezzi è un’arte sublime, che non concede improvvisazione.
Dalle polpette di mare, quelle con branzino pescatice e gamberoni su vellutata di cannellini di Roberto Leonardi del ristorante Marco Polo a Mestre a quelle di coniglio firmate Agata Parisella del ristorante romano Agata e Romeo.
Sono 120 le ricette quattro stagioni

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Maria Cacialli e la sua celeberrima pizza fritta al camping Nube d’argento di Sorrento

Maria Cacialli

Maria Cacialli

Nella suggestiva location del Camping Nube d’Argento a Sorrento, in una calda serata di fine agosto, in eccellente compagnia, che invita ancor di più al desinare,  ho avuto modo di degustare la pizza fritta di Maria Cacialli ed il di lei consorte Felice Messina.

La nostra Pizza Napoletana, è riconosciuta come Specialità Tradizionale garantita della Comunità europea e presentata dall’Italia come candidata al riconoscimento

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Street Food – Contest Fotografico – Scatta, Invia e Mangia

La partecipazione è assolutamente GRATUITA. Una giuria premierà le 20 foto più belle sullo STREET FOOD che verranno esposte a Roma nell’ambito di una mostra curata appositamente per il contest.

Streetfood - contest fotografico

Streetfood – contest fotografico

I vincitori saranno, inoltre, premiati con articoli dedicati al food messi in palio dal brand Designtrasparente, shop online di Roma (lavorazioni su misura, lampade design, tavoli, tavolini, mensole e arredi in plexiglass). 

Evento segnalato anche sulla pagina fb: https://www.facebook.com/events/562791890451287/?ref=22

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Santarosa Conca Festival

L’Amministrazione Comunale di Conca dei Marini presenta:

Il “SantarosaConcaFestival2013

Stemma di conca dei MariniIn programma dal 22 giugno all‘8 settembre, intende dar vita ad una serie di eventi che vedono coinvolte non solo l’Amministrazione Comunale ma anche l’Associazione Pro-Loco e l’A.L.O.E (Associazione Liberi Operatori Economici). Uno sforzo collettivo che punta non solo a garantire qualità alle serate ma anche a promuovere il

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sal De Riso all’American Bar La Favorita a Sorrento

Dolci Facili Facili è il nuovo libro di Sal De Riso, edito da Rizzoli.
Volto noto de “La Prova del Cuoco”, presenta tantissime nuove ricette, veloci ed

Io con il mitico Sal De  Riso

Io con il mitico Sal De Riso

economiche. E, come preannuncia il titolo, anche alla portata dei principianti appassionati dell’arte pasticciera.

Biscotti, pasticcini, creme e meringhe che il nostro pasticciere ha inventato e scritto per i suoi lettori,  velocissime da realizzare, e che non richiedono attrezzature ed utensili  professionali o irreperibili e con gli ingredienti che sono alla portata di tutti. Ecco quindi che

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

La tiella di Alessio

Della Tiella Barese, abbiamo ampiamente parlato, grazie ad un altro barese doc, Gianrico Carofiglio che ce la racconta in un suo grande romanzo: le perfezioni provvisorie.

Io con Alessio Viola e Carmen Davolo

Io con Alessio Viola e Carmen Davolo

Anche di Alessio Viola abbiamo già parlato, anzi io l’ho proprio intervistato, ed Alessio molto carinamente ha accettato il mio invito per venire a presentare il suo libro “Dove comincia la notte” Edizioni Rizzoli, qui a Sorrento all’interno della Rassegna Letteraria organizzata in sinergia con Carmen Davolo, Daniela Marrapese e la Dieffe Comunicazioni,  Carolina Ciampa, ed il signor Enzo Manniello che ha messo a disposizione il nuovissimo ed esclusivo American Bar

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Ottavo premio Bancarella di cucina

bancarellacoloratoIn questo blog, anche se chiamarlo blog mi sembra riduttivo, diciamo allora, “in queste pagine”, cosi mi sembra vada un po’ meglio, in cui amiamo raccontare la cucina, amiamo la letteratura in generale, soprattutto quella in cui per caso, ritroviamo riferimenti al cibo, ricette, ricordi gustosi e quant’altro, non potevamo, sicuramente, fare a meno di elencare i   libri selezionati per il Premio Bancarella di cucina che ogni hanno si tiene a Pontremoli ecco il comunicato stampa:

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Un uovo ispirato al papa argentino Francesco

Il mio conterraneo e omonimo Cafiero, di professione pasticciere, Antonio (Cafiero), (io teorizzo e lui mette in pratica:-), non smette mai di stupire, con le sue eclettiche idee golose, infatti, in attesa della Pasqua, ha pensato di realizzare un maxi uovo di cioccolato ispirato alla recentissima proclamazione del nuovo Pontefice, Francesco.

Papa Francesco

Oltre venti chili di cacao tra latte, fondente e bianco, sono stati impiegati per la realizzazione di quest’opera della squisitezza che riproduce, i simboli del grande evento avvenuto mercoledì sera in piazza san Pietro.
Il nostro uovo è sormontato da un comignolo, con tanto di fumata bianca, gabbiano svolazzante sotto

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: -1 (from 1 vote)

I Tortelli dolci di Sant’Agnese di Felegara di Medesano

Come ben sapete, in queste pagine, racconto la gastronomia, e, ciò che mi appassiona di più è soprattutto quella legata alle tradizioni,

Santa Agnese

al folklore, ed ai santi, poiche’ quasi tutti i santi  patroni, hanno un piatto che li rappresenta, o quantomeno che viene preparato nella ricorrenza della loro festa.

A tal proposito, vorrei raccontarvi di Agnese  che, nacque a Roma, tra il 290-293  era, secondo la tradizione latina, una nobile appartenente alla gens Clodia che subì il martirio durante le persecuzioni di Diocleziano all’età di 12 anni. Le notizie della sua vita e del suo martirio sono molte e talvolta

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.6/10 (5 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Ritorna il corso di cucina cinese organizzato dall’istituto “Confucio” di Napoli

Il corso si terrà nelle cucine dell’Istituto Alberghiero “Antonio Esposito Ferraioli”, Via Gorizia 280143 Napoli (una traversa di Via Poggioreale), a partire da mercoledì 6 febbraio 2013.
Al corso parteciperà anche un limitato numero di studenti della scuola (massimo 10) insieme con un certo numero di esterni (anche gli esterni saranno massimo 10).

Corso di cucina cinese organizzato dall’Istituto Confucio di Napoli

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Il diario di Angie alle giornate Gastronomiche sorrentine 2012

Occorre una precisazione, prima di immegervi nella lettura di quest’articolo: io non sono una giornalista enogastronomica, direi proprio di no, mi piace considerare l’ipotesi che sia brava a raccontare la cucina, suscitando emozioni e ricordi in chi apprezza il mio scritto,

Premio Villa Massa 2012

non sono sempre presente ad eventi e serate dedicate alla gastronomia, lo faccio molto raramente, per svariate motivazioni: la prima è che ho un idea tutta mia della cucina e della buona tavola, legata alle tradizioni, alla cultura e alla storia e alle famiglie che si tramandano, spesso oralmente,  le loro ricette, tutte cose che attualmente non vanno molto di moda, visto che tendenzialmente si parla soprattutto della cucina firmata, quella stellata, alla quale io, non sono per niente legata, pur riconoscendo la bravura di tanti chef, mi mantengo suol vago, e cosi’ non offendo nessuno.

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Bruno De Stefano a Sorrento

Il 10 novembre 2012 il Comune di Sorrento ha ospitato il giornalista Bruno De Stefano, con il suo libro dedicato a Giancarlo Siani, nella sala Consiliare, è stata organizzata la presentazione in sinergia con “gli eventi di Carolina Ciampa” e con il sostegno della immancabile Maria Teresa De Angelis, assessore alle Pari Opportunitàe, da sempre attenta alle nuove pubblicazioni letterarie.

Bruno De Stefano al Comune di Sorrento

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Il Pranzo dei Parenti

Malazè è una gran bella realtà nata sul territorio Flegreo grazie a Rosario Mattera attivissimo ed inarrestabile il quale, sogna il rilancio di questa terra splendida, incantevole.
Johann Wolfgang Goethe asseriva: “Una terra col solo respiro delle pietre, deserta, con acque in ebollizione, coi resti di una storia disegnata nei vulcani spenti e semispenti; la regione più meravigliosa del mondo sotto il cielo più puro ed il terreno più infido.” 

Il Pranzo dei Parenti

E qui,  in queste terre meravigliose,  il cui nome  deriva dal greco phlegraios che significa ardente, dove rivivono, ancora oggi, antichi rituali sacri e tradizioni popolari che affondano le loro radici in un mondo arcaico, oltre a dissertare di degustazioni, assaggi o enogastronomia; percorriamo  strade che si snodano lungo le vie della storia, della paesaggistica e del mare, e con itinerari nei luoghi più antichi e suggestivi dei campi flegrei ed è così, che, nell’ambito dell’evento Libri di Mare Libri di Terra – Festival della Letteratura nei Campi FlegreiMalazè VII Edizione, organizzato in collaborazione con l’associazione culturale “Il Diario del Viaggiatore” e con lo scrittore Davide Morganti si è tenuto
Il pranzo dei Parenti a   Bacoli (Fusaro – Cantina La Sibilla)  all’interno di  Pagine da Gustare è stata una stuzzicante parentesi alla quale ho avuto il privilegio di prendere parte.

L’evento si è tenuto presso la Sibilla S.a.s. ed incominciato con una esaustiva passeggiata all’interno della Vigna Cruna del Lago del Fusaro situata nel Parco Regionale dei Campi Flegrei, a ridosso del Parco Monumentale di Baia con i resti della splendida Villa di Cesare, a pochi passi dalla Casina Vanvitelliana e dell’Antro della Sibilla Cumana .

Enzo di Meo in visita alla vigna

E’ lo stesso Enzo Di Meo, esperto enologo nonchè rampollo della famiglia Di Meo, che ci ha guidato in una interessante visita allla vigna, raccontandoci e descrivendoci in un modo  appassionato  delle presenti viti autoctone e centenarie di falanghina, piedirosso ed altre, cresciute secondo la tradizione:ed aggrappate ai pali di castagno ed ancora oggi in piena produzione; ed è qui che abbiamo perlustrare  le antiche cantine di origine romana.

La Famiglia Di Meo è  da più di cinque generazioni che si dedica alla coltivazione dei propri vitigni nel cuore dei Campi Flegrei, sulla collina di Baia presso Cuma, spinta da una grande passione per la terra e per i suoi prodotti che prosperano rigogliosi, grazie anche ad un ecosistema favorevole dovuto soprattutto ad un clima mite ed un terreno di origine vulcanica riparato dal vicino mare.

La Vigna dei Di Meo

Da due anni, inoltre, è stato avviato anche il recupero di ulteriori vitigni autoctoni come ‘a livella, ‘a surcella, ‘a calabres, a marsigliese e l’uva ‘e l’isula per impiantare nuovi vigneti. L’azienda, a gestione familiare,  ha come obiettivo quello di produrre vini dal sapore e dal gusto di una volta, ottenuti grazie ad

Botti

una coltivazione, potatura, vinificazione con tempi e modi, che riprendono le antiche coltivazioni tradizionali di un tempo, con il giusto e necessario ausilio che ci viene dato dalla moderne tecnologie, per custodire gli antichi sapori e comunicare il piacere sensoriale che si ha nel degustare in un tipico contesto rurale, i vini abbinati ai prodotti tipici della terra flegrea, rivivino le atmosfere delle antiche feste contadine.
Sotto il pergolato d’uva nella piacevole frescura settembrina abbiamo potuto assaporare delle deliziose fritturine accompagnate da crostini su cui vi era adagiato un profumatissimo hummus a base di cicerchia.

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 2 votes)

Il pranzo dei Parenti

Nell’ambito dell’evento Libri di Mare Libri di TerraFestival della Letteratura nei Campi Flegrei, Malazè VII Edizione, organizzato in collaborazione con l’associazione culturale “Il Diario del Viaggiatore” e con lo scrittore Davide Morganti

Il Pranzo dei Parenti

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Celebrity Chef – Le Ricette di Imma Gargiulo

Sorrentina DOC, Imma Gargiulo, non poteva non scegliere la sua città, dove, all’Hotel del Corso, presso il terrazzo, mercoledi’ 25 luglio alle 20.30 in compagnia di Tonino Siniscalchi avverrà la prima

Le Ricette di Imma

presentazione del suo libro fresco di stampa, “Celebrity Chef – Le Ricette di Imma“, edito da Melino Nerella Edizioni e,  in rappresentanza dello Slow Food, Carmela Abbagnale.

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Vittorio Castellani aka Chef Kumalè ospite a Sorrento dell’università della cucina mediterranea

Vittorio Castellani aka Chef Kumalè

Chi non conosce Chef Kumalè??? Vittorio Castellani giornalista,  “gastronomade” è stata una delle mie prime conoscenze gastronomiche sul web, e da anni si dedica con grande passione alla scrittura, divulgazione alternando l’attività di studio e ricerca sulle cucine del mondo con

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lo “Schettino” dolce

io, con Pasquale e l'altro chef del grand Hotel Europa Palace, Aniello

io, con Pasquale e l'altro chef del grand Hotel Europa Palace, Aniello

Nell’ambito della Kermesse Idee Sposi 2012, evento organizzato magistralmente da Carolina Ciampa, quest’anno al Grand Hotel Europa Palace di Sorrento, mi piace raccontare delle cose buone che ho avuto modo di degustare preparate dal mio amico Pasquale Schettino, lo schettino dolce, che non è parente dell’ormai famoso Comandante Francesco Schettino della Concordia, e che per vocazione, passione e scelte di vita ha deciso di dedicarsi alla pasticceria.
Con Pasquale ci conosciamo da molto tempo, si e’ diplomato all’Istituto Alberghiero Raffaele Viviani di Castellammare di Stabia, e vi e’ ritornato in veste di “esperto” guidando i suoi alunni nella realizzazione del Carciocco dedicato al Carciofo violetto di Schito e, da me documentato prima nella guida al Mangiare Bene di Supereva e successivamente in queste pagine 
Da allora ne è passato del tempo, e il nostro amico ne ha fatta di strada.

Per Idee Sposi 2012 ha realizzato una torta con una dolcissima decorazione di camelie, rendendo cosi’  omaggio alla signora Anna Acampora, Imprenditrice, madre nonna che da anni qui in costiera ricopre un ruolo importante anche nella realizzazione di eventi culturali organizzati dalla FIDAPA e dal Garden associazioni di cui fa parte e al cui interno ha ricoperto cariche importanti e che è stata premiata all’interno della manifestazione con un opera del maestro Federico Iaccarino

La splendida torta realizzata da Pasquale Schettino

La torta racchiudeva nel suo interno una gustosa crema chantilly con fragoline di bosco, vi assicuro, veramente deliziosa.

Mi fa piacere rendere omaggio a lui ed al suo lavoro che svolge con grande passione, dedicandogli queste poche righe, supportate da un reportage fotografico di tutto rispetto, anche se, cari amici,  le foto, probabilmente, non sono obiettive e,  non riescono a mettere in moto i vostri succhi gastrici e stimolare la vostra fantasia per riuscire ad immaginare anche solo lontanamente,  i profumi ed i  sapori delle sue dolci preparazioni.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Per tutti i gusti – Il Giro d’Italia a tavola – Comunicato stampa

“Per tutti i gusti”

Il Giro d’Italia a tavola

Carlo Vischi e Starwood Hotels

Gli hotels Starwood di Milano inaugurano a gennaio l’appuntamento mensile con il gusto: si parte con la buona cucina della Toscana!

 L’anno nuovo ricomincia all’insegna del gusto e delle novità: prende vita Per tutti i gusti, il progetto gastronomico organizzato dagli alberghi Starwood Milano e coordinato da Carlo Vischi, attraverso il quale si andrà alla riscoperta delle eccellenze della cucina regionale italiana.

Gennaio ci porta a scoprire i sapori della Toscana iniziando con un doppio appuntamento allo Sheraton Milan Malpensa: inaugura la prima serata del lunedì 16 un’esclusiva Cooking Class per alcuni selezionati blogger ed esperti del settore; a seguire lo Chef di casa Enrico Fiorentini (Ristorante Il Canneto) inviterà nella sua cucina Maria Probst di “La Tenda Rossa di San Casciano Val di Pesa (FI) e Filippo Saporito di “La Leggenda dei Frati” di Castellina in Chianti (SI); il 30 invece sarà la volta degli chef Silvia Baracchi di “Il Falconiere” di Cortona (AR) e Giuseppe Mancino di “Il Piccolo Principe” dell’Hotel Principi di Piemonte di Viareggio.

A seguito di questi due appuntamenti, il ristorante ”Il Canneto” (Sheraton Milan Malpensa) riproporrà nel suo menù le stesse creazioni gastronomiche, attraverso un menù degustazione, per permettere a tutti gli ospiti dell’ hotel e a chi non ha potuto partecipare di provare le specialità preparate dalle abili mani degli chef.

Gli chefs di Gennaio de Il “Giro d’Italia a tavola”

Il 23 al “Casanova” (The Westin Palace), ritroviamo Filippo Saporito, chef del rinomato ristorante “La Leggenda dei Frati” che svelerà ad alcuni blogger selezionati i segreti delle sue ricette durante delle eslusive Cooking Classes a cui farà seguito una cena a tema toscano realizzata insieme ad Augusto Tombolato, padrone di casa del Ristorante Casanova.

I talenti della cucina regionale italiana che incontreremo nel corso dell’anno parteciperanno al contest Starwood Milan “Chef of the Year”, che sancirà a fine anno il miglior chef emergente selezionato da una giuria di esperti e da chi ha partecipato agli eventi nel corso dell’ anno.

Partners dell’intero progetto Per tutti i gusti, saranno:

–       Style.it il sito femminile di Condé Nast che ha da poco debuttato con una nuova veste grafica innovativa e un’architettura studiata appositamente per facilitare l’interazione tra le lettrici; le serate saranno ivi documentate. Le pagine del sito ospiteranno anche la promozione del concorso coinvolgendo così la community con video e interviste agli chef;

–       i blogger di Le Stelle si incontrano, i quali condivideranno in rete ricette e consigli utili per sperimentare anche a casa una cucina di ispirazione regionale gustosa e divertente;

–       le Librerie Feltrinelli che parteciperanno con iniziative che coinvolgeranno il loro vasto pubblico ed in particolare i possessori di Carta Più.

Save the date: prossima tappa di Per tutti i gusti, a febbraio la Puglia!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Le tradizioni di sant’Antonio Abate

Sant’Antonio abate

Sant’ Antonio abate, detto anche sant’Antonio il Grande, sant’Antonio d’Egitto, sant’Antonio del Fuoco, sant’Antonio del Deserto, sant’Antonio l’Anacoreta (Qumans, 251 circa – deserto della Tebaide, 17 gennaio 357), fu un eremita egiziano, considerato il fondatore del monachesimo cristiano e il primo degli abati.
Festeggiato un po’ ovunque sul territorio italiano, da Nord a Sud, alla sua devozione popolare sono associate le benedizioni agli animali domestici, i falò che si accendono e da cui la festa prende il nome popolare di “Falò di S. Antonio”. Il fuoco, infatti  costituisce uno degli attributi iconografici legati alla figura di S. Antonio, al punto che ad alcune patologie caratterizzate da esantemi cutanei viene dato ancora oggi il nome “Fuoco di S. Antonio”, nonche’ manifestazioni folkloristiche di ogni genere.

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.5/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 2 votes)

Puss in the boots (il gatto con gli Stivali) una dolce torta di Antonio Cafiero a Sorrento

Il film d’animazione “Il gatto con gli stivali” per la regia di Chris Miller doppiato anche nelle versione italiana da Antonio Banderas,ha inagurato a Sorrento la 34esima edizione delle Giornate professionali del cinema. il principale incontro dell’industria cinematografica nazionale.

Il Gatto con gli Stivali guest star per l’accensione dell’albero in piazza Tasso a Sorrento

La manifestazione continuerà fino a sabato 3 dicembre con ulteriori appuntamenti in tema programmati dalla Città di Sorrento

Antonio Cafiero e il suo “dolce” Gatto

Il protagonista del film di natale ha salutato in piazza tasso la folla e, nell’ambito della manifestazione “M’illumino d’inverno” , ed ha accesso le luminarie del grande albero di natale presente anche il sindaco Giuseppe Cuomo ed il presidente della Universal Richard Borg

Ed ancora una volta  protagonista dell’evento anche il nostro Antonio Cafiero, che dopo

aver realizzato il presepe in cioccolato ispirato a Benvenuti al Nord ha impiegato tutto il suo estro creativo e bravura per la preparazione di una mega deliziosa torta riproducente  le fattezze del protagonista del film, degustata poi da tutti i presenti in piazza.

Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

…Aspettando il Natale, pranzo di degustazione di piatti della tradizione campana

L'Angolo di Paradiso

 Agriturismo “L’Angolo di Paradiso” di Giusy D’Antuono
Info e prenotazione al 3382471045
Euro 30 a persona tutto incluso

Accoglienza ore 12.30
Degustazione a partire dalle ore 13
Parcheggio interno

Olimpia Lombardo
Responsabile “Lady Chef” Penisola Sorrentina ( compartimento della Federazione Italiana Cuochi, che ha come scopo la divulgazione del patrimonio gastronomico italiano)  Aderente alla Slow food

Angie Cafiero gastroscrittrice

presentano

…Aspettando il Natale

Bollicine di benvenuto…

Frittura di zeppoline e “scagluozzi”

Insalata di Rinforzo

Caciottina aromatizzata ai sapori di Sorrento

‘a Scarola ‘mbuttunata

‘a Menesta maritata

Ziti di Gragnano spezzati con “o’ rrau’” Napoletano e scaglie di provolone del Monaco

‘e purpette ra nonna con tortino di mallone

Dolci della Tradizione

‘o cafè e liquori tipici

Piatti della tradizione napoletana

Un viaggio cultural-gastronomico tra le tradizioni napoletane e la buona tavola saggiando e raccontando le consuetudini alimentari, e, percependo i gusti ed i piatti tipici della nostra terra

Olimpia Lombardo, Angie Cafiero, Giusy D'Antuono

Il menù della tradizione natalizia napoletana e campana, e’ legato, inevitabilmente al celeberrimo Ippolito Cavalcanti, duca di Buonvicino, nobile napoletano che coltivava con passione il suo hobby per la cucina, ed autore di uno dei primi testi dedicati alla cucina della nostra regione, “La cucina teorico pratica” stampato per la prima volta a Napoli nel 1837.
Il Cavalcanti ha dedicato gli ultimi cinque lustri della sua vita alla stampa e alle nove ristampe, tutte diverse, del suo ricettario, lasciando un segno indelebile nella cucina tradizionale napoletana. La sua opera è divisa in due parti: la prima in italiano, per nobili e ricchi borghesi, la seconda in dialetto napoletano, per il popolo e la borghesia. Inoltre c’e’ una intera sezione, redatta in dialetto napoletano anche dei piatti per le ricorrenze importanti dell’anno: Natale, Capodanno, Pasqua ecc.
Anche noi abbiamo cercato di proporre qualcuno dei piatti del suo menù tradizionale, come i tradizionali scagluozzi, a forma di piccoli triangoli, tipici delle friggitorie tipiche napoletane, o, come l’insalata di rinforzo e ‘a scarola mbuttunata, aggiungendo pietanze che pur facendo parte della gastronomia tradizionale napoletana, non rientrano tra quelle del tradizionale banchetto del 24 dicembre, ed infatti abbiamo voluto inserire il famoso “’rrau’” napoletano decantato anche dal grande Eduardo in una sua poesia che recita: Il ragù non è la carne ca’ pummarola.
Per la seconda portata la nostra scelta è caduta sulle tradizionali polpette amate da grandi e piccini, le polpette da sempre hanno rappresentato l’opportunità di recuperare il pane raffermo e di acquistare tagli “minori” di carne. Non è difficile prepararle, come sempre l’ingrediente essenziale per la riuscita di un piatto e’ la passione, accompagnate da un tortino di mallone, piatto della cucina contadina, che un tempo veniva realizzato utilizzando  misto di erbe selvatiche di montagna (carboncello, caccialepre, finocchietto selvatico, cicoria, scarolella, rosolaccio), queste venivano poi  lessate, strizzate e successivamente rosolate in padella con patate lesse schiacciate con la forchetta e con pezzi di pane raffermo; il tutto in un soffritto abbondante di olio extravergine di oliva, aglio e peperoncino.Attualmente lo si prepara con i broccoli.. Ed infine puntando sempre sulle memorie gastronomiche delle nostre genti, stuzzicheremo e sorprenderemo il vostro palato con un delizioso goloso finale con i dolci della tradizione, caffè e liquori tipici.

Accompagnerà la degustazione una piccola illustrazione sulla storia dei piatti proposti a cura di Angie Cafiero

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Corso di cucina cinese a “La Volpe Sbronza” a Napoli

Cucina Cinese

Il corso avrà la durata di 30 ore di lezione, tenute da un cuoco cinese, insieme con un interprete ed un coordinatore, suddivise in 10 lezioni di circa 3 ore ciascuna, che si terranno il mercoledì pomeriggio dalle 17 alle 20 nel locale “La Volpe Sbronza” in Via Martucci 61.

L’inizio del corso è prevista con ogni probabilità il 23 novembre o la settimana successiva. Il costo del corso è di complessive 400 euro e,  prevede un numero massimo di 10 allievi, è necessario inviare una preiscrizione all’indirizzo: ciglianoml@libero.it.

Sulla base dell’ordine di arrivo delle preiscrizioni si forniranno agli interessati le informazioni necessarie per l’iscrizione ed il bonifico.

CORSO DI CUCINA CINESE

Programma

(il programma potrà subire di volta in volta alcune variazioni)

1 lezione

Presentazione del corso

Il riso

Cottura del riso a vapore, tecnica per saltare in padella il riso

Preparazione di 2 piatti di riso: riso cantonese, riso saltato con verdure,

preparazione di 2 piatti di verdure: verdure miste saltate in padella, uova saltate con piselli

Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

 

2 lezione

Le carni 1

Metodi di taglio,   di marinatura e di cottura delle carni

Preparazione di 4 piatti di carne:

Pollo alle mandorle, pollo piccante con arachidi, spezzatino di manzo alla soya, maiale con peperoni

Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

3 lezione

Le carni 2

Metodi di marinatura e frittura delle carne macinata

Preparazione di 3 piatti di carne:

polpette “teste di leone”, polpettine in brodo di cavolo cinese, spuntature di maiale marinate alla soya

Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

4 lezione

L’anatra

Metodi di taglio, marinatura e cottura dell’anatra

Preparazione di 2 piatti con anatra:

Anatra ai 5 aromi, anatra alla soya

Preparazione di 2 piatti di verdura: verdure saltate con funghi e doufu, melanzane piccanti alla Sichuanese.

Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

5 lezione

Il pesce

Metodi di taglio, incisione, marinatura e cottura del pesce

Preparazione di 3 piatti di pesce:

pesce a vapore, gamberi saltati in padella, calamari e sedano

Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

6 lezione

La pasta 1

I ravioli nella tradizione cinese

Preparazione della pasta e del ripieno dei ravioli: ravioli di carne, ravioli vegetariani

Involtini primavera

Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

 

7 lezione

La pasta 2

Gli spaghetti nella tradizione cinese

Spaghetti di riso, spaghetti di soya, spaghetti di farina

Preparazione di 3  piatti di spaghetti:  spaghetti saltati in padella con verdure e carne o pesce, spaghetti fritti, spaghetti “Formiche sull’albero”

 Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

8 lezione

I piatti della tradizione

Preparazione e cottura degli “gnocchi cinesi”: zuppa di gnocchi e germogli di bambù

Pesce ai cinque colori, pesce “scoiattolo”

Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

9 lezione

I dolci

Preparazione della pasta e decorazioni

Dolci al vapore: preparazione e cottura dei “coniglietti al vapore” e delle “palline ripiene al sesamo” in brodo dolce

Dolcezze alla frutta: macedonia di frutta con funghi bianchi, frutta caramellata

Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

10 lezione

Il dolce della tradizione: preparazione del “riso agli otto tesori”

Dettatura degli ingredienti e assaggio finale

“La cerimonia del tè”, dimostrazione e degustazione

Chiarimenti sulle ricette del corso

Consegna degli attestati di frequenza al corso

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Le parole volano di Giovanni Leone a Sorrento

Io con Giovanni Leone

Scrivo di gastronomia da molti anni, ma sono anche una grande appassionata di cultura, leggende e tradizioni (ed in questo è compresa anche la gastronomia) legati al territorio in cui vivo. Ho acquistato per tanto tempo una bellissima rivista, che coniugava tutto questo, si chiamava L’Espresso Napoletano, ed il direttore era Giovanni Leone, ed è cosi che ho conosciuto Giovanni, ed ho avuto il piacere di intervistarlo, ma non solo, la scrittura per me è comunicare emozioni, ed per  questo condividendo lo stesso pensiero, al Comune di Sorrento, con il grande supporto del consigliere Maria Teresa De Angelis, dell’assessorato alle pari opportunità del Comune di Sorrento, con la splendida regia di Carolina Ciampa, si è tenuta la prima presentazione in assoluto del volume “Le Parole volano” di cui Giovanni  è autore, una presentazione, veloce, dinamica e per niente noiosa, non per niente l’ho condotta io, un exscursus nel mondo della scrittura, Giovanni è riuscito a trasmette al pubblico intervenuto, la sua passione per la scrittura, dopo anni ed anni di esperienza e di laboratori da lui condotti a cui hanno preso parte bambini, ragazzi ed adulti, a conclusione dell’evento una splendida torta realizzata dall’amica Giusy Aversa della Casa del Dolce di piano e le delizie della Deja di Piano di Sorrento, un grazie a tutti coloro che hanno preso parte all’evento, a coloro che mi seguono sul web da una vita, agli amici di Facebook, la riuscita di tutto questo lo si deve anche a voi 🙂 Grazie di cuore

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (5 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén